Robert Lewandowski arrabbiato con i compagni di squadra del Bayern Monaco

Robert Lewandowski arrabbiato con i compagni di squadra del Bayern MonacoUn deluso Robert Lewandowski ha accusato i suoi compagni di squadra del Bayern Monaco di deluderlo, dopo essere stato battuto al massimo gol della Bundesliga dal Borussia Dortmund Pierre-Emerick Aubameyang nell’ultimo giorno della stagione.

La Poland international ha segnato 43 gol in tutte le competizioni di questa stagione, ma questo non gli è bastato per vincere il prestigioso premio Torjagerkanone di Kicker, assegnato al giocatore con i più gol della Bundesliga.

Lewandowski è stato il capocannoniere

della lega nella finale della stagione, ma non è riuscito a segnare nella vittoria per 4-1 del Bayern contro il Friburgo di mezza classifica. Nel frattempo Aubameyang ha segnato una doppietta con il Werder Brema 4-3 di Dortmund per finire la stagione con 31 gol in campionato – uno in più rispetto a Lewandowski.Lewandowski è stato il capocannoniere

E parlando in servizio internazionale con la Polonia, Lewandowski ha suggerito ai suoi compagni di squadra di sentirsi delusi per averlo deluso.

” Non fa più male, ma all’inizio è successo”, risponde quando gli viene chiesto di perdere il premio.

“Forse perché non ero completamente soddisfatto del modo in cui la mia squadra mi ha aiutato. Subito dopo l’ultima partita, ho provato rabbia. Sono rimasto deluso dalla mia squadra. Questa era la sensazione che avevo.”

Lewandoski ha vinto il premio due volte in precedenza, una nella stagione 2013/14 quando ha segnato 20 gol per Dortmund e di nuovo nella stagione 2015/16, quando ha colpito il dorso della rete 30 volte.

Aubameyang non aveva vinto il premio prima, e il suo punteggio di 31 gol in una stagione di campionato è il più segnato da un giocatore dalla stagione 1972/73, quando Gerd Müller segnò 36 volte per il Bayern Monaco.

David Beckham ha reso omaggio a Francesco TottiDavid Beckham ha reso omaggio a Francesco Totti

della Roma e ha rivelato di essersi quasi iscritto al club italiano solo per giocare al fianco della leggenda.

La scorsa settimana Totti ha confermato che domenica farà la sua ultima apparizione per la Roma, portando a termine una carriera di 24 anni.

L’attaccante quarantenne dovrebbe diventare direttore del club di Serie A, l’unico che ha rappresentato dopo il suo debutto nel 1993.E parlando al sito della Roma in un video che celebra L’eredità che Totti ha costruito a Roma, Beckham ha ammesso di aver quasi lasciato la Galaxy per trasferirsi allo Stadio Olimpico per poter giocare nella stessa squadra della leggenda.

” C’è stata un’opportunità per me di entrare nella Roma quando ero in America e una delle ragioni principali per cui sono stato molto tentato è stato Francesco”, ha detto Beckham sul sito della Roma.

“Giocare in squadra con lui sarebbe stato speciale. E ‘ sempre stato speciale quando eri sul campo contro di lui.”Totti giocherà contro il Genoa questo fine settimana nella sua ultima apparizione al club.

Totti farà la sua 784 ° e ultima apparizione per la Roma nella speranza di aggiungere al suo attuale Conteggio 307 reti, con la squadra di Luciano Spalletti al secondo posto in classifica dietro i campioni della Juventus.

L’attaccante fa parte della Roma vincitrice dello Scudetto del 2001, che si rivelerà il suo unico titolo nazionale con il club, ma sul palcoscenico internazionale ha ritirato la Coppa del mondo con L’Italia nel 2006.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui